Lo Statuto dei Lavoratori

Lo statuto dei lavoratori: perché i datori di lavoro non dovrebbero trarne vantaggio

Lo Statuto dei lavoratori, protezione dei dipendenti è una legge approvata nel 1875. È il primo importante atto legislativo sociale nel Regno Unito. La legge è stata creata per proteggere i lavoratori dallo sfruttamento.

La legge stabiliva un salario minimo, un orario di lavoro limitato e proteggeva i diritti del lavoro dei sindacati. Ha inoltre vietato il lavoro minorile e ha stabilito requisiti di salute e sicurezza per le condizioni di lavoro.

L’importanza dello statuto dei lavoratori

Lo statuto dei lavoratori è una legge che mira a proteggere i diritti dei lavoratori. Fornisce loro un ambiente sicuro dove possono lavorare senza alcun timore di essere sfruttati.

Al fine di garantire che i lavoratori non siano sfruttati, è importante che i datori di lavoro seguano le regole stabilite da questo statuto. Ciò include fornire ai propri dipendenti un ambiente di lavoro sicuro e pagarli in tempo.

Dipendenti non esenti e diritti che hanno

I dipendenti non esenti sono coloro che non sono esentati dal salario minimo e dai requisiti di straordinario. Questi dipendenti hanno diritti di cui i datori di lavoro devono essere consapevoli.

Il Fair Labor Standards Act afferma che i dipendenti non esenti devono ricevere almeno il salario minimo federale di $ 7,25 l’ora e i datori di lavoro devono pagare gli straordinari a una tariffa di 1,5 volte la normale tariffa oraria per tutte le ore lavorate oltre 40 in una settimana.

Ovviamente tali cifre possono cambiare da paese a paese, ed è quindi utile vedere tali informazioni presso uffici competenti in materia nelle vostra zona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.